Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
 

Allargamento25° Anniversario del Processo di Barcellona

12/16/2020
Dibattito con l'Alto Rappresentante Borrell in Plenaria sul 25° anniversario del Processo di Barcellona, sul Partenariato Mediterraneo - Union for the Mediterranean

È stata l’onorevole Anna Bonfrisco l‘unico parlamentare italiano a intervenire al dibattito, in Parlamento europeo, sul processo di Barcellona, nome con cui si indica la strategia comune europea per la regione mediterranea. Ecco il testo dell’intervento a seguito del discorso dell’Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Josep Borrell Fontelles. 

“Oggi rappresenta un’altra tappa storica per l’Europa e per il Mediterraneo.

Così come lei pensa a Barcellona sede dell’Unione per il Mediterraneo, iniziata dall’Unione Europea nel 1995, io penso ai Trattati di Roma del 1957 considerati l’atto di nascita della famiglia europea, e penso quindi a Roma capitale d’Europa e del Mediterraneo.

Il punto è che i tempi che stiamo vivendo sono il momento giusto per pianificare il futuro, perché la ripresa dalla crisi è già tracciata lungo le linee dell’ambiente, del digitale e di società più moderne. È ineludibile.

Per questo, l’Unione Europea si accinge a proporre un Partenariato basato sul rafforzamento della governance economica e su una miglior gestione delle finanze pubbliche, con solide basi nella stabilità politica e nell’impegno a favorire le riforme.

Senza queste condizioni di base, non si realizzerà mai un contesto economico, imprenditoriale e di investimenti favorevole ad uno sviluppo più omogeneo tra le due sponde.

Servono quindi azioni comuni contro l’immigrazione irregolare, sia dalle aree di origine che di transito, contro la tratta di esseri umani, contro la criminalità organizzata e contro il terrorismo.

Queste sono minacce reali comuni che impediscono alla regione di progredire.

Augurandomi davvero di vedere presto realizzata la cooperazione regionale attraverso dei meccanismi economico-finanziari che consentano la condivisione del rischio in modo da attirare i finanziamenti dei privati nel digitale, nell’educazione universitaria, nella ricerca, nell’energia, nei trasporti, nel turismo, nella biodiversità e negli altri campi di opportunità comuni.

Sono infatti tante le chance di crescita per un futuro migliore e condiviso.

E non da ultimo, si tratterebbe di realizzare quell’autonomia strategica per le catene di approvvigionamento e del valore, come scudo contro la crisi del Covid-19 e le altre crisi sanitarie che si affacceranno, a protezione dei cittadini europei”.

https://www.annabonfrisco.eu/wp-content/uploads/2021/03/BONFRISCO-14.jpg
Bruxelles
Parlamento europeo Bât. ALTIERO SPINELLI 06F371 60, rue Wiertz/Wiertzstraat 60 B-1047 Bruxelles/Brussel
Strasburgo
Parlamento europeo Bât. SALVADOR DE MADARIAGA G06003 1, avenue du Président Robert Schuman CS 91024 F-67070 Strasbourg Cedex