Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
 

Public diplomacyBuon vicinato condiviso?

02/16/2021
La nuova agenda per il Mediterraneo dell'Unione Europea prevede lo stanziamento di ingenti fondi per il Vicinato meridionale, tuttavia per cogliere e sfruttare le opportunità della digitalizzazione nel Mediterraneo, il Team Europe e lo strumento della programmazione congiunta saranno sufficienti a contrastare la crescente concorrenza cinese e russa?

Nell’area del Vicinato Sud, nel Mediterraneo (anche allargato) sia l’Unione Europea che gli Stati Membri svolgono relazioni esterne strategiche caratterizzate sia dall’autonomia strategica aperta sia da una rivalità geopolitica aumentata. Nel documento di lavoro congiunto con il Servizio Esterno, si fa riferimento alle iniziative congiunte tra i paesi partner anche alla luce della recente normalizzazione delle relazioni tra Israele e un certo numero di paesi arabi. In questo ambito, il capitale umano favorisce la collaborazione scientifica e l’innovazione in particolare nel campo medico e della salute, ma anche nell’apprendimento e nella formazione specialistica di alto livello. Ciò potrebbe permettere di trascendere gli aspetti divisivi e le sfide storiche che caratterizzano la regione. Riguardo la rivalità geopolitica, un esempio emblematico è rappresentato dalla decisione della Giordania di firmare con Huawei l’avvio di una scuola di formazione superiore (presso l’Università scientifica PSUT) di cybersecurity, Artificial Intelligence e cloud computing “with a view to disseminate knowledge of 5G technology and train well-qualified human talents“. Spiace che su questi temi non siano entrati in campo i cosiddetti campioni europei visto che innovazione e cambiamento sono gli elementi di cui la regione ha disperato bisogno, soprattutto dopo le rassicuranti affermazioni della DG Connect riguardo le capacità europee di leadership in tema di 5G (development and deployment).

Per cogliere e sfruttare le opportunità della digitalizzazione nel Mediterraneo, il Team Europe e lo strumento della programmazione congiunta saranno sufficienti a contrastare la crescente concorrenza cinese e russa?

L’annuncio e i documenti

I dettagli del rinnovato partenariato con il Vicinato meridionale sono stati resi noti dal Commissario per il Vicinato e l’allargamento, Olivér Várhelyi, durante il dibattito in Commissione Affari Esteri del Parlamento Europeo, e seguono la pubblicazione della comunicazione congiunta della Commissione e dell’Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Josep Borrell Fontelles, sul rinnovato partenariato con il Vicinato meridionale – Una nuova agenda per il Mediterraneo. La Commissione e il Servizio Esterno chiariscono, nella comunicazione congiunta, che “Il Piano economico e di investimenti è indicativo e non esaustivo e può evolversi in funzione dei progressi su questioni politiche e politiche e nelle relazioni bilaterali tra i paesi partner. Nel periodo 2021-2027, fatta salva l’entrata in vigore delle basi giuridiche pertinenti ai sensi del prossimo quadro finanziario pluriennale e senza pregiudicare l’esito del processo di programmazione, la Commissione propone di mobilitare fino a 7 miliardi di euro nell’ambito dello strumento di vicinato e sviluppo e cooperazione internazionale (NDICI) (soggetto all’adozione finale del progetto Regolamento che istituisce lo strumento di vicinato, sviluppo e cooperazione internazionale). Questo sostegno include la fornitura di garanzie EFSD+ e la combinazione nell’ambito della piattaforma di investimento di vicinato, che aiuterebbe a mobilitare investimenti privati e pubblici fino a 30 miliardi di euro nel vicinato meridionale.

joint_communication_renewed_partnership_southern_neighbourhood(1)

SWD_2021_23_FIN_EN_TXT

Together4Med

#25BCNPROCESS

Jordan Southern Neighbourhood

https://www.annabonfrisco.eu/wp-content/uploads/2021/03/BONFRISCO-14.jpg
Bruxelles
Parlamento europeo Bât. ALTIERO SPINELLI 06F371 60, rue Wiertz/Wiertzstraat 60 B-1047 Bruxelles/Brussel
Strasburgo
Parlamento europeo Bât. SALVADOR DE MADARIAGA G06003 1, avenue du Président Robert Schuman CS 91024 F-67070 Strasbourg Cedex